Prezzi ridotti! FOSFATIDILCOLINA 20CPS Visualizza ingrandito

Fosfatidilcolina 20 Capsule in Gel Vegetale

972321828

Nuovo prodotto

Contribuisce al metabolismo energetico, al funzionamento del sistema nervoso, alla pigmentazione della pelle e dei capelli, all’assorbimento del ferro; sostiene il sistema immunitario, il metabolismo acido basico e dei carboidrati. Protegge dallo stress ossidativo. Utile nella costituzione della guaina mielinica e della bile.

Maggiori dettagli

17,00 € tasse incl.

-15%

20,00 € tasse incl.

Dettagli

COMPOSIZIONE

Fosfatidilcolina 100% 450 mg

BENEFICI E CARATTERISTICHE

La fosfatidilcolina, isolata nel 1850 da Maurice Gobley dal tuorlo d’uovo, è un fosfolipide costituito da acidi grassi, glicerolo e colina, un precursore dell’acetilcolina; essa è abbondantemente presente in natura; tra gli alimenti ricchi di fosfatidilcolina ricordiamo la lecitina di soia, il tuorlo d’uovo e il fegato.

La fosfatidilcolina è costituita da un gruppo fosfato, da 2 acidi grassi e dalla colina, precursore dell'acetilcolina. Avendo una testa idrofila e due code lipofile gode di proprietà anfipatiche (affine sia all'acqua che all'olio).

Nell’organismo umano la fosfatidilcolina è presente in quanto componente fondamentale della membrana plasmatica; il suo ruolo principale è quello di regolare la permeabilità e la fluidità di tale membrana.

Lafosfatidilcolinavieneutilizzatalargamentenell’industria alimentare grazie alle sue proprietà emulsionanti (i prodotti emulsionanti rendono miscelabili tra loro sostanze che normalmente non lo sono). Altri impieghi della fosfatidilcolinasonoquellirelativiaisettorisalutisticoedestetico.

Sotto forma di integratore alimentare, la fosfatidilcolina viene consigliata sia per il trattamento delle ipercolesterolemie sia per quello delle ipertrigliceridemie; altre indicazioni sono il miglioramento della funzionalità epatica e il trattamento del surmenage psicofisico (questo ultimo punto sembra peccare di eccessivo ottimismo). I dosaggi consigliati per questo tipo di integrazione variano dai 400 agli 800 mg giornalieri.

In ambito estetico l’utilizzo principale della fosfatidilcolina è quello del trattamento dell’adiposità localizzata:a tale scopo la fosfatidilcolina viene iniettata nel tessuto adiposo tramite aghi molti sottili; ciò permette la solubilizzazione dei lipidi e la conseguente riduzione del volume degli adipociti. Questo metodo viene generalmente utilizzato per la rimozione di quelle adiposità localizzate che resistono agli interventi di tipo dietetico ecomportamentale.

La fosfatidilcolina ha mostrato una certa efficacia nella protezione dei danni ossidativi a carico delle cellule e nel miglioramento della funzionalità epatica.

L’integrazione con fosfatidilcolina permette di compensare la diminuzione dei valori sierici di colina e lecitina provocata dall’assunzione di farmaci a base di acido nicotinico e nicotinamide utilizzati per la riduzione del quadro lipidico ematico.

La fosfatidilcolina può essere utilizzata in alternativa alla colina da coloro che necessitano dell’integrazione di quest’ultima. In questi casi l’integrazione e il dosaggio devono essere consigliati dal medico.

I  fosfolipidi vengono sintetizzati all'interno delle cellule (quelle epatiche in particolare) e sono fondamentali costituentidellamembranacellulareintuttelecelluledelcorpoumano.Ifosfolipidisonoimportantineiprocessi dicoagulazionedelsangue,nellarispostainfiammatoria,nellacostituzionedellaguainamielinicaedellabile.

Tra i fosfolipidi più noti ci sono la fosfatidilcolina, la fosfatidiletanolamina, il fosfatidilinositolo, la sfingomielina e la fosfatidilserina.

MODO D’USO USO ALIMENTARE

II   ruolo nutrizionale della fosfatidilcolina e molto importante, tanto che viene abbondantemente impiegata nell'industriaalimentareedieteticacomesupplementoutileperabbassareilcolesteroloefavorireI'efficienzadi fegato ecervello.

USO MEDICO

Le straordinarie virtù della fosfatidilcolina sfruttate in campo medico nel trattamento delle iperlipidemie e delle patologie epatiche, derivano dalla sua natura anfifilica, che gli permette di mantenere i grassi in soluzione nel sangue ed in altri fluidi organici.

Chi decide di ricorrere all’integrazione con fosfatidilcolina non dovrebbe superare la dose di 1 g al giorno. I dosaggi dovrebbero essere comunque stabiliti dallo specialista. Generalmente si consigliano 2 capsule a pasto al giorno.

AVVERTENZE SPECIALI

In alcuni casi la somministrazione di fosfatidilcolina può causare disturbi gastrointestinali, nausea,vomito,aumento della salivazione e vertigini.

30 altri prodotti della stessa categoria: